Costi di ricarica e Decreto Bersani

Costi di ricarica e Decreto Bersani

 Gestori telefonia mobile Ormai mancano pochi giorni: il Decreto Bersani, che prevede l’abolizione dei costi di ricarica, entrerà in vigore il 5 Marzo, e i gestori di telefonia mobile hanno annunciato il loro adeguamento.
Ecco in dettaglio cosa cambierà:

Vodafone – I costi di ricarica verranno eliminati già il 4 Marzo: tutte le ricariche, di qualsiasi taglio e qualunque sia la modalità utilizzata per effettuarle, non avranno alcun costo, anche se diversamente indicato sulla scheda; ogni euro continuerà a far guadagnare un punto Vodafone One. Il traffico acquistato non avrà limite di tempo, e potrà essere rimborsato in caso di scadenza della SIM ricaricabile; non dovrebbe esserci alcun aumento delle tariffe esistenti.
Dal 4 Marzo saranno disponibili i nuovi piani You&Vodafone e Vodafone Zero Limits, mentre i piani Easy Day e Happy Ricarica saranno sottoscrivibili fino al 4 Aprile. Ulteriori dettagli »

Tim – L’adeguamento al decreto avverrà il 5 Marzo: ogni ricarica si trasformerà interamente in traffico telefonico, e tale credito non avrà scadenza. Al momento non sono stati comunicati aumenti delle tariffe esistenti, mentre probabilmente vedranno la luce nuovi piani. Vedi »

Tre – La data è anticipata al 2 Marzo: i costi di ricarica vengono eliminati e sparisce la scadenza per le ricariche Power e altri crediti erogati. Fino al 30 Aprile, inoltre, tutti coloro che diventeranno clienti 3 attivando una ricaricabile da 20€, riceveranno 30€ di traffico. Nessun aumento delle tariffe esistenti anche per 3. Ulteriori dettagli »

Wind – La situazione è un po’ più complicata: dal 5 Marzo verranno eliminati i costi di tutte le ricariche solo per i nuovi piani tariffari (con tariffe superiori alle precedenti); sparisce il taglio da 4€, mentre quello da 50€ sarà privo di costi per tutti; in pratica i costi rimarranno sulle ricariche da 10 e 25 euro solo per chi è in possesso di un vecchio piano tariffario.
Update: i costi di ricarica sono stati eliminati anche per i vecchi clienti.

In questi ultimi giorni, ricordatevi quindi di effettuare solo le ricariche necessarie (e controllate bene prima di cambiare piano).

  • Emanuele

    La Wind ha eliminato i costi di ricarica anche per i vecchi clienti….
    Il punto e’ che si e’ presentato quello che temevo….
    Qualche giorno dopo mi giunge un SMS della wind che mi informa che il mio piano tariffario Wind 10 (10 eurocent al minuto) e’ passato a WIND 12 (e’ inutile spiegarvi cosa significa !!!). In buona sostanza … come si dice in gergo… Fatta la legge … trovato l’inganno!!!
    Mi chiedo, Vi chiedo “Che fa l’Autority sulle comunicazioni?? Siamo alle solite… il solito paese delle furbate e nessuno ne paga le conseguenze… anzi no… le paga sempre il piu’ debole!!!

  • tonelli fabrizio

    per cortesia e’ possibile avere tramite mail il testo della legge bersani dove dice quanto c’e da pagare per recesso anticipato come penale a ogni sim disdetta? non riesco a trovarlo mi hanno detto che sono circa 83 euro come costo massimo..gtrazie