Nuovi 5 euro, in circolazione la nuova banconota da 5 euro

Nuovi 5 euro, in circolazione la nuova banconota da 5 euro

Dallo scorso 2 maggio 2013 sono state introdotte le nuove banconote da 5 euro, disegnate sempre dall’austriaco Robert Kalina, e che presentano un restyling grafico e maggiori misure di sicurezza contro la contraffazione.

I nuovi 5 euro sono il primo taglio ad entrare in circolazione della Seconda serie o Serie Europa, che andrà gradualmente a sostituire la prima serie di banconote entrata in uso il 1° gennaio 2002.

Fronte nuovi 5 euro

Le differenze principali stanno nell’ologramma e nella filigrana delle nuove banconote, dove è presente il ritratto della mitologica principessa Europa, mentre il tema architettonico è lo stesso della prima serie, ma i colori sono più accesi. Le iniziali della Banca Centrale Europea sono inoltre scritte in 9 versioni (BCE, ECB, ЕЦБ, EZB, EKP, EKT, EKB, BĊE, EBC), non più 5, e la scritta euro è presente anche in alfabeto cirillico; sul retro, la mappa geografica dell’Europa ora include anche Malta e Cipro, mentre la firma dell’attuale presidente della BCE Mario Draghi è apposta sotto la bandiera dell’Europa.

Retro nuovi 5 euro

La carta usata per fabbricare le banconote è al 100% in pura fibra di cotone, caratteristica che conferisce alla cartamoneta una lunga resistenza e una forte consistenza.
Solo alcune delle più evidenti caratteristiche di sicurezza sono state rivelate dalla Banca Centrale Europea; per riconoscere le banconote autentiche da quelle false occorre fare attenzione alla filigrana e all’ologramma con ritratto, al filo di sicurezza e agli elementi stampati in rilievo, applicando il metodo “toccare, guardare, muovere” (maggiori dettagli sul sito della BCE e quello dedicato www.nuove-banconote-euro.eu). Nella banconota da 5 euro la cifra brillante produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale e cambia colore muovendo il biglietto, passando dal verde smeraldo al blu scuro. In Italia, le moderne fotocopiatrici e gli scanner non possono riprodurre la banconota nella sua completezza.

Già abbastanza diffusi, i nuovi 5 euro stanno creando i primi problemi con molti distributori automatici, che avranno bisogno di essere modificati per riconoscere le nuove banconote.
Gli altri tagli verranno messi in circolazione gradualmente nei prossimi anni, in ordine progressivo (la prossima nuova banconota sarà quella da 10 euro).