Car Sharing Twist a Milano con 500 Volkswagen Up! azzurre

Car Sharing Twist a Milano con 500 Volkswagen Up! azzurre

Logo Twist Car SharingDopo GuidaMi di Atm, E-vai di Trenord, Car2Go ed enjoy, sbarca a Milano anche il quinto operatore di Car Sharing: Twist. Da venerdì 2 maggio, per le strade di Milano sono infatti apparse le prime 80 Volkswagen Up! azzurre del progetto Twist (acronimo di Transport With Innovative Sustainable Technology), che diventeranno 500 in piena operatività, da dopo l’estate.
Niente di fatto invece per DriveNow, il servizio di BMW/Mini e Sixt che non è stato approvato dal Comune di Milano.

Volkswagen Up di Twist Milano

L’auto scelta dall’italiana Twist è la compatta Volkswagen Up! 1000, omologata per quattro persone, con 5 porte, cambio automatico e sistema brevettato per la riduzione delle emissioni di CO2, di dimensioni ridotte per essere parcheggiata facilmente (è lunga solo 3,5 metri).

Per iniziare ad utilizzare il servizio occorre iscriverti al servizio (online sul sito twistcar.it, tramite app o nei Twist Point)  e ritirare la Twist card presso uno dei Twist Point in città (al momento sono 2, in via Tarchetti 7 e De Amicis 57). La quota d’iscrizione (gratuita in questa fase di lancio) è di 15€ una tantum.

Come funziona Twist: Per trovare l’auto più vicina basta utilizzare l’app Twist con navigatore integrato (disponibile a breve) o l’home page del sito, senza bisogno di prenotare l’auto: basta raggiungerla e sbloccarla istantaneamente avvicinando la Twist card l lettore. Twist funziona in free floating, senza obbligo di riportare l’auto dove la si è prelevata, e può essere lasciata liberamente anche sulle strisce gialle o blu.

Quanto costa: con Twist il car sharing costa 27 centesimi al minuto o 14,90€ l’ora (con 50 km inclusi); sono compresi nella tariffa assicurazione, rifornimento, accesso all’Area C, parcheggio gratuito sulle strisce gialle riservate ai residenti e su quelle blu. Il noleggio giornaliero costa invece 59€, sempre con 50 km inclusi.